martedì 25 marzo 2014

Un libro mi disse -42- e sondaggio paura di volare


Quando si dice il caso....senza volere Simo ha indovinato il titolo ...la frase che ho citato due settimane fa era tratta dal libro "Paura di volare" di Erica Jong, è la storia di Isadora Wing, una delle più spregiudicate antieroine della letteratura contemporanea .
" Una donna che parla di sesso come un uomo ha scritto il libro più 'vietato' degli ultimi anni. Accusato di oscenità, tre volte sequestrato e dissequestrato, Paura di volare ha venduto negli Stati Uniti oltre 3 milioni di copie" (così diceva la quarta di copertina, calcolando che sono passati più di 30 anni è comunque un libro che all' epoca per me era lettura assai erotica!) ;-)
Pensando ora ai vari "50 sfumature " e similari , mi viene da sorridere pensando che diede così allo scandalo!!! E' un genere di letteratura che non seguo più, ma mi piaceva 'rispolveralo' con voi!   

E voi avete paura di volare? A me piace tantissimo, non ho paura per niente, anzi...il viaggio più lungo che ho fatto è stato quando sono andata alle Maldive, anche se quando andai negli U.S.A. e viaggiando coast to coast sommando gli scali le ore di volo sono state molte di più !
Ora si viaggia con costi anche molto bassi, ma se si parla di 30 anni fa i viaggi aerei erano molto più  costosi!

La frase del libro da indovinare oggi è la seguente, la regola è la solita: questo è un gioco e non si vince nulla, ma si diffondono le parole dei nostri libri preferiti e magari anche la voglia di leggerli... prendo una frase da pag. 12 :  
" Fin da ragazzo,  figlio unico e viziato di genitori vecchi, che avevano saputo indurlo a un matrimonio fuor del comune, ma assai vantaggioso, con una donna molto più vecchia; vezzeggiato anche da costei, la cui immensa generosità voleva essere il modo per ripagare il contegno corretto di lui; e poi, quasi subito, alla morte prematura della moglie, in tutto e per tutto padrone di se stesso, libero di viaggiare, aperto a ogni novità, a ogni cambiamento, mai eccessivo nei suoi desideri, ma con molti desideri di ogni genere, schietto, caritatevole, intrepido, perfino valoroso se necessario - che cosa al mondo poteva opporsi al suo volere?"

Come forse si evince dalla scrittura, non è certo un romanzo contemporaneo, è un classico, seppur così attuale considerando quando fu scritto...(questo è un aiuto!!)  
La soluzione tra 2 settimane. :-)

9 commenti :

  1. ciao
    non so il titolo del libro però non mi è nuovo quello che c'è scritto. Ma io con i titoli non vado molto d'accordo.
    Quando sono stata in aereo non ho avuto paura è stato troppo bello. Che bello vedere il cielo in giù.

    RispondiElimina
  2. Ciao, non conosco questo libro, mi dispiace....però volo spesso e non ho per niente paura, anzi mi gusto il panorama.
    A presto

    RispondiElimina
  3. Non so mia cara..."Papà Goriot"?++++

    RispondiElimina
  4. Ciao Fiore, il libro non lo conosco proprio ! Volevo chiederti, a proposito di quello che mi hai scritto in un commento, se puoi spiegarti meglio perchè io non ho capito cosa c'è che non va nel layout (ed , eventualmente, come posso sistemarlo) . A me sembra tutto a posto. Grazie e ciao

    RispondiElimina
  5. non saprei dire se ho paura di volare, fiore... diciamo di no, mi entusiasma andare all'aereoporto, fare i bagagli, insomma, pensare di viaggiare, andar via. questa estate come sai ho fatto il mio primo volo fuori dall'italia (fuori dall'europa a dir il vero...), 12 ore di volo e non ho avuto paura affatto,era molto bello. solo che quando mandano in tv quei documentari tragici sugli aerei,ecco, ne ho visto uno per caso mesi fa e mi ha traumatizzata! credo che se dovessi affrontare un altro viaggio mi verrebbe in mente la trasmissione e avrei paura adesso :-( spero di vincere l'ansia e riprovarci comunque!! ;-)

    RispondiElimina
  6. Mi butto con "Orgoglio e pregiudizio".
    A me l'areo fa timore ma non mi tiro indietro se devo affrontare un viaggio, sono stata in Australia. Mi sono imbarcata ed ho cercato di pensare ad altro...
    bacione

    RispondiElimina
  7. Io essendo cresciuta in un isola ho sempre dovuto viaggiar in aereo sin da piccola e mi sembra una cosa naturale.ho più paura della macchina.
    Il libro non sò cosa sia tanto per cambiare!

    RispondiElimina
  8. Ho letto il libro della Jong proprio 30 anni fa, quando la sua uscita fece scalpore. Ricordo che il libro mi deluse. Come dici tu sono "generi" che non mi interessano più. Amo volare, anche se l'ho fatto pochino ho preso solo 4 aerei sinora. Devo dire che forse sento più il pericolo in macchina quando si viaggia sulle autostrade affollate di tir. Baci ^_^

    RispondiElimina
  9. Dimenticavo la frase del libro...non lo conosco... :(

    RispondiElimina

♥ BENVENUTI NEL MIO BLOG ♥
Un semplice saluto sarà sempre gradito !
Risponderò a tutti tramite mail (tempo permettendo) a meno che voi siate "no reply blogger"
Per restare aggiornati sui miei nuovi post iscriviti anche tu per email nel gadget in alto/colonna!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...