domenica 11 ottobre 2009

Riflessioni

Vivi con entusiasmo.

La gioventù non è un periodo della vita: è una forma del pensiero, è una condizione della volontà, una facoltà dell'immaginazione, una forza pura dei sentimenti, un predominio del coraggio sulla timidezza e della aspirazione di avventura sull'amore di comodità.
 Nessuno diviene vecchio semplicemente perchè vive un certo numero di anni : gli individui invecchiano solo perchè disertano i loro ideali.
Gli anni rendono rugosa la pelle, ma rinunciare all'entusiamo rende rugosa l'anima. Preoccupazione, dubbio, mancanza di fiducia, paura e disperazione, fanno piegare il capo e rigettare nella polvere lo spirito che vuole elevarsi.
 Sia a sessant'anni che a sedici, vi è nel cuore di ogni essere umano l'amore per la meraviglia, la dolce sorpresa delle stelle e delle cose e dei pensieri che assomigliano alle stelle, indomabile sfida agli eventi, l'inesauribile giovanile appetito per il "poi" e la gioia del gioco della vita.
Siamo giovani quanto la nostra fede, vecchi quanto il nostro dubbio; giovani quanto la fiducia di noi stessi, vecchi quanto la nostra paura; giovani quanto la nostra speranza, vecchi quanto la nostra delusione.
Rimarrete giovani finchè il vostro cuore sarà recettivo ai messaggi di bellezza, gioia, coraggio, grandiosità e forza della natura, dall'uomo e dall'infinito.
 Quando tutto sarà a terra, quando il più recondito angolo del vostro cuore sarà ricoperto dalla neve del pessimismo e dal ghiaccio del cinismo, allora e solo allora sarete veramente vecchi.
 Samuel Ullman


Prendendo spunto da questo racconto trovato nel web, dal titolo "Vivi con entusiamo"  e di cui condivido pienamente i pensieri ed il messaggio che reca in sè, deduco che mio padre è proprio vecchio: non tanto per l'età anagrafica e il suo precario stato di salute, ma proprio perchè noto in lui quanto ho evidenziato in corsivo : il suo sguardo spento, preoccupato, voglia di nulla, lasciarsi andare....tutto questo non influisce certo sul miglioramento, cerco di fare il possibile per rincuorarlo, gli dico e mi dico che presto starà meglio, che gli stanno facendo tutti gli esami proprio per trovare il giusto rimedio, ma io so che il suo cuore è stanco, così come il suo umore...parlo, parlo...ma parlo a me stessa? A volte le parole suonano vuote, forse è meglio il silenzio, il non raccontarsi storie, forse la realtà è diversa da ciò che si vorrebbe, forse accettare l'inevitabile fato sarebbe meglio?!
Mi sento persa pure io e forse non so neppure perchè sto scrivendo queste cose, forse perchè voglio convincermi che anche questo periodo passerà e il papà starà di nuovo bene o forse egoisticamente voglio convincermi di ciò per stare io stessa meglio...rileggerò quindi di nuovo questo racconto più volte, onde ritrovare il mio abituale spirito positivo e forza interiore, ne ho bisogno più che mai in questo periodo.

Grazie a tutti per i vostri saluti e pensieri affettuosi rivolti anche al mio papà. Vi abbraccio .

34 commenti :

  1. L'importante è stare vicino alle persone a cui vogliamo bene. Fargli sentire che se hanno bisogno di noi possono poggiarsi sulla nostra spalla.
    Un abbraccione a te e al tuo papà...

    RispondiElimina
  2. Non sempre, dolce FIORE, è facile vivere con entusiasmo.Molto bello ed incoraggiante, il brano di Samuel Ullman, è probabile che giunga opportuno, quando ci si sente un po' giù, ma se tuo padre attraversa un momento della sua vita, non in buona salute, è chiaro che per lui tutto sia più difficile. Tu stai facendo del tuo meglio, da come mi sembra d'aver capito.Continua, anche se non sembra, sono certa che egli trae forza dalla tua vicinanza.Sii serena e continua, così gli trasmetterai ottimismo coraggio e consolazione.
    Ti abbraccio con simpatia. Lili (sono una nonna)

    RispondiElimina
  3. sii forte per te e per lui.
    Continua a spronarlo, ha bisogno della tua forza visto che in questo momento la sua pare essere esaurita.
    Non permettere che  "il suo sguardo spento, preoccupato, voglia di nulla, lasciarsi andare"....ti contagi.
    Contagia lui con i tuoi sorrisi.
    Un abbraccio affettuoso a te lui.
    Ciao Sine

    RispondiElimina
  4. Cara Fiore, stai vicina a tuo padre.
    Sinceramente e con il cuore in mano ti dico che se lui è "stanco" e vuole "lasciarsi andare"...non ostacolare il suo "desiderio".
    Quello che leggerai tra poco ti sembrerà "troppo duro e freddo", capisco che in questi momenti sia difficile ragionare serenamente...
    Purtroppo, oggi, sembra non esserci più un motivo o un tempo per morire...ma prima o poi deve accadere (purtroppo). A quanto ho capito il cuore del tuo papà è "sfiancato" e non ce la fa più. I medici ti hanno detto che avrà bisogno dell'ossigeno, proprio perchè il cuore non riesce più a lavorare come dovrebbe.
    Metti da parte il tuo "sano egoismo", lasci a lui la scelta 8anche se inespressa con le parole) e accompagnalo in questo suo difficile cammino.
    Ovviamente ti auguro che possa tornare a casa, ma sappi che dipendere da una bombola di ossigeno non lo farà sentire certo bene...stagli vicino!
    Un grosso abbraccio a te e al tuo papà!

    RispondiElimina
  5. caro Mygreatlife, forse sono troppo ansiosa e mi hai fraintesa....non è che stia per morire e l ossigeno lo tiene in vita! no....il cuore è stanco è vero, 4 anni fa subì un infarto e operazione di 3 bypass, il suo fisico ora è a dura prova è vero, ma seppur con l ossigeno, si alza, mangia a tavola, va in bagno...certo che fatica a respirare e vi sono varie complicazioni generali, ma rifuggo il pensiero che hai prospettato!!
    Forza papà resisti e combattiamo insieme!!

    RispondiElimina
  6. Ciao cara Fiore, torno presto...ho un sonno....coraggio eh... Un abbraccio e buonanotte. Ah grazie per il passaggio da me

    RispondiElimina
  7. Un abbraccio forte forte ad una ragazza speciale,  ti voglio bene!!

    RispondiElimina
  8. devi essere forte per te e per tuo papà,
    non perderti nell'angoscia, ma combatti insieme con lui, vedrai tutto andrà al meglio
    un grande abbraccio e
    una serena serata!

    RispondiElimina
  9. Carissima,
    quello che dici è vero. Lo spirito, la voglia di vivere, determinano il tutto.
    Ricordati che tutto è transitorio, compresi i momenti poco belli... passano anche quelli!

    Un grosso in bocca al lupo a tutti!

    ciao

    RispondiElimina
  10. Eh sì...si comincia ad invecchiare , quando si perde la capacità di stupirsi e la speranza e di conseguenza l'entusiasmo. L' entusiasmo é fondamentale, quando manca, si perdono anche i sogni e non si vive più, si sopravvive...Ti auguro che tuo padre migliori presto e possa così perdere quello "sguardo spento".  Un abbraccio e un caro saluto Gios

    RispondiElimina
  11. Carissima io sono piu' vecchia di te,
    a volte ci si stanca di combattere pero'
    Certo stai vicina al tuo papà e spero che gli ridarai forza, ma essere ammalati vuol anche dire lasciarsi andare!
    Egoisticamente  ti diro' e saro' cruda
    tu starai meglio se tuo padre migliorerà, altrimenti se il suo destino è segnato soffrirari ma poi riprenderai a vivere
    Io ci sono passata!!! Scusami!

    RispondiElimina
  12. Certamente è un periodo molto duro quello che stai passando e hai ragione a sentirti tesa. Forse è vero che tuo padre è invecchiato, ma non è dipeso dalla sua volontà: è lo scorrere del tempo, l'accumularsi delle amarezze e delle delusioni, oltre alle malattie che sfiniscono il disico e tolgono forza e entusiasmo.
    Forse, Fiore, puoi stargli vicino con il tuo affetto, lui lo sente e te ne grato, anche senon lo dimostra.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  13. Ciao! ^^ Molto carino il tuo blog! Cercavo il tuo indirizzo e-mail nel blog ma non l'ho trovato... Comunque io mi chiamo Giovanna e sono una stilista emergente... Creo dei bijoux particolari, anche con Hello Kitty! Se ti va di passare a trovarmi, mi farebbe molto piacere... Inoltre nel mio blog troverai il mio banner che SE VORRAI potrai inserire in questo blog. Grazie per l'attenzione... *Giovy*

    RispondiElimina
  14. Un saluto, un abbraccio e un augurio!

    ciao

    Valter

    RispondiElimina
  15. dai coraggio....passerà davvero....

    dopo tanto sole oggi è una giornata
    frizzante e veramente autunnale.
    un caro saluto
    Lilla

    RispondiElimina
  16. Sii forte Fiore, vedrai che tutto si risolverà per il meglio ancora una volta.  Vedrai che il tuo papà, che ti sembra tanto stanco, troverà la
    voglia e la forza di di aggrapparsi alla vita, e lo farà principalmente
    per te..per godere ancora del tuo affetto.
    Stai calma, sorridigli, non fargli vedere la tua angoscia e...abbi fede!
    Ti abbraccio con sincera amicizia ed un saluto al tuo papi da parte mia.

    RispondiElimina

  17. Fiore, è chiaro che la legittima preoccupazione dentro di te c'è tutta, ma io credo che se lui può vedere accanto a se' persone che si mostrano fiduciose anzichè musi lunghi può fargli solo che bene... almeno dalla mia esperienza vedo che serve. Come leggi nel pvt vivo momenti simili al tuo. Coraggio! Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  18. amici che dire? grazie a tutti i vs. suggerimenti sono preziosi per me, mi sono collegata solo ora, arrivo a sera troppo stanca, anche solo per rispondere .
    Aggiorno qui ora dicendo che la situazione non è rosea, domani parlo di nuovo col dott., se è il caso (visto che parlavano di dimissioni (!!!!) così com'è ora io nn lo vedo x nulla bene) lo farò ricoverare in clinica x avere il tempo necessario per l' assistenza poi a casa.
    Brutto colpo sia per lui che per me questo, ma affronto le cose giorno per giorno per non entrare in panico come successo in qst gg.,
    Vi assicuro cmq che un sorriso non manca mai da parte mia quando vado a trovarlo, so bene quanto possa influire il mio umore, è già anche troppo preoccupato di suo!! Va beh...mi sono sfogata qui , ma sono tra amici e so che mi avete capita!grazie ancora, un bacione.


    RispondiElimina
  19.  Ero passato per un semplice saluto e invece ti devo consolare... Ascolta Fiore, ti mando la Chopy per stanotte, ma per le 7 di domani mattina dev'essere a casa, ok?
    Ah, scusami. Non mi sono sloggato e sono passato con il nuovo blog, quello gestito da me e da Valter.
    Un saluto molto peloso, nella speranza che ti tiri su di morale, dalla Chopy e da Michele.

    RispondiElimina
  20. Ciao Fiore*
    Tieni duro! Sono momenti questi che devi superare con tanta positività... e sorridere nonostante tutto*
    Scusa ma il tempo che ho è pochissimo... tornerò per sapere notizie*
    Un bacio grande e in bocca al lupo per tutto*
    dormi bene

    RispondiElimina
  21. Mi dispiace molto Fiore...se hai bisogno di qualche suggerimento "tecnico"...scrivimi in PTV.
    Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  22. che carino questo post, mi sono sentita giovanissima :  ) ciao!

    RispondiElimina
  23.  Ciao Fiore,
    spero di sapere presto notizie confortanti sulla salute di tuo padre e sulla tua serenità.
    Ho fatto una preghierina affinchè questo avvenga presto.
    Ti abbraccio con affetto.
    Marilicia.

    RispondiElimina
  24. arieccomi qui... per dirti che ci sono...

    un abbraccio.

    RispondiElimina
  25. Ti faccio tanti auguri per tuo padre, la miglior cosa è stargli vicino.
    Con affetto

    RispondiElimina
  26. Ti sono sempre vicina col pensiero e con il mio affetto.

    RispondiElimina
  27. Un affettuoso saluto mia cara, auguri per il tuo papà

    RispondiElimina
  28.  Carissima quanta verita´scrivi ,ma chissa quanti hanno capito che vivere vuol dire amare ,lottare ,pingere e´tanto altro ,invecchiare nello spiroto si puo´anche in giovane eta .
    le  difficolta della vita e´uno sprono an non mollare che tutto e´possibile 
    ora ti abbraccio e un dolcissimo bacio al tuo babbo 

    RispondiElimina
  29. Ti mando un abbraccio grande grande..p.s. oggi ho spedito la borsetta spero ti piaccia!! Un bacione grande vedrai che tutto si sistemerà e il tuo caro papà si riprenderà più forte di prima

    RispondiElimina
  30. Cara Fiore. In questo periodo sono stata poco presente, ho fatto delle cure termali.-- Mi ha rattristato il tuo post, sono abituata a sentirti ottimista e piena di brio. Purtroppo nella vita si attraversano periodi grigi e anche neri. Mi rincresce sentire che tuo padre non sta bene.
    Non abbatterti, sicuramente farai l'impossibile per trasmettergli la positività, conoscendoti, ne sono certa. Ti abbraccio con affetto e con 
    l' auguro che tuo padre che si possa riprendere. A rileggerci. Baci.Bruna.. ciaoooooooooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  31. ciao cara,
    buon week-end, comunque sia!

    ciao

    RispondiElimina
  32. Spendi tutto il tuo tempo pe lui standogli molto vicina, un abbaccio Carla

    RispondiElimina
  33. Ciao cara Fiore, ti raggiunga il mio pensiero e il mio abbraccio.
    Serena notte.

    RispondiElimina

♥ BENVENUTI NEL MIO BLOG ♥
Un semplice saluto, un commento, sarà sempre gradito !

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...