martedì 30 giugno 2009

Il piccolo storno

Qualche giorno fa ero vicino casa mia e volevo fotografare alcuni fiori (tanto per cambiare direte voi...) quando vedo il cane "adottivo del vicinato" che stava annusando qualcosa, incuriosita mi avvicinai e vidi un piccolo uccellino che si nascondeva impaurito sotto ad una siepe!
"Meno male - pensai- sono arrivata in tempo! "
Magari non gli faceva nulla, ma non si sa mai....pian pianino allungai la mano fra la siepe e riuscii a prenderlo, probabilmente era un piccolino caduto dal nido, ma chissà da dove !!! Preoccupata per la sua sorte, dapprima lo sistemai in una scatola sul tavolo di casa, mentre la Kim abbaiava ad ogni 'cip' e voleva vedere cosa avevo portato in casa! Il micione osservava da FUORI la finestra....mumble mumble....cosa fare? Certo non potevo portarlo di nuovo fuori, ma neppure tenerlo in casa coi pelosi in giro ....urgeva rimedio! Cercai allora sull'elenco telefonico la sezione cittadina della L.I.P.U. dove un signore gentilissimo mi disse di portarglielo.....mmmmm.....ci voleva un'ora d'auto.....allora chiesi se ci fosse un punto più vicino alla mia zona in grado di aiutarmi  e mi diede il numero telefonico del C.R.A.S. (centro recupero animali selvatici) evviva!!! Subito telefonai ed una volontaria mi disse di portarlo subito lì!  Facendo delle scorciatoie mi resi conto che in un quarto d'ora potevo arrivare! 
" Piccolo uccellino io ti salverò!!!! "

E così col mio piccolino nella scatola (opportunamente aerata) piombai là !!!!
Ero e sono molto contenta, perchè l' ho lasciato nelle loro mani sicure ed esperte: si tratta di uno storno e va alimentato a dovere, perchè diversamente morirebbe! 
Tra qualche giorno passerò a vedere come sta....
Ecco comunque, dal loro sito, qualche consiglio che potrebbe essere utile in caso di ritrovamento di nidiacei di uccelli o adulti in difficoltà. Grazie al cielo c'è qualcuno che si prende cura di loro!
Ah...volete vedere lo 'stornellino' ? Naturalmente ho voluto scattargli una foto ricordo... storno

35 commenti :

  1. Ma quanto sono carini ..cosi' piccoli...

    Speriamo che tu lo ritrovi in gran forma

    Un abbraccio

    Biby

    RispondiElimina
  2. sicura che si prenderanno cura di uno storno?...uccellino non di pregio!

    cmq...carinissimo e hai fatto bene a raccoglierlo!

    RispondiElimina
  3. brava,

    io ho "allevato" parecchi pennuti, la difficoltà che trovavo era che poi non se ne andavano più!

    ciao

    RispondiElimina
  4. brava fiore!

    è carinissimo l'uccellino poi..

    RispondiElimina
  5. che tenero!!! Io ho fatto per un po' di tempo la volontaria al CRAS dell'oasi WWF di Vanzago (MI)! Gli uccellini sono difficili da allevare in cattività, ma sono certa che ce la farà, ci vuole ottimismo! :)!

    Buona notte, Taenia

    RispondiElimina
  6. Bello questo racconto Fiore e ti ringrazio per quanto hai fatto per lo "stornellino":

    Io ho dimistichezza con i pennuti, in caso mia ne sono stati allevati parecchi, curati con le ali spezzate, e salvati dai gatti.

    Poi facci sapere notizie del piccolino.

    Un abbraccio e buona notte.

    RispondiElimina
  7. io lo avrei tenuto volentieri, ma senza esperienza e coi miei due pelosi curiosi e cacciatori in giro mi sa che avrebbe avuto troppi stress poverino.....sono + tranqui saperlo là, vedremo come starà prossimam. andro' a trovarlo :-)

    RispondiElimina
  8. Tu abiti nel verde, ma noi che viviamo in città paghiamo agli storni prezzi esorbitanti in tintoria e lavaggi auto.

    Sono campioni di scacazzate, campioni del mondo!

    RispondiElimina
  9. Che tenero!!! Speriamo che riescano a salvarlo.

    Un abbraccio

    Adriana

    RispondiElimina
  10. Troppo carino!

    Buona giornata, un abbraccio Sò

    RispondiElimina
  11. che bel gesto fiore, quel piccolo fa tanta tenerezza, meno male che è capitato in mani buone...ciao, un sorriso

    RispondiElimina
  12. Mi piacciono queste storie! Tanti anni fa ero in vacanza in Abbruzzo e trovai un piccolo rondone caduto! Contro il parere di tutti e derisa da tutti lo raccolsi, lo allevai e a settembre lo liberammo alle sei di mattina da una collinetta di Villa Panphili, a Roma; fece tre giri per orientarsi, torno' verso di noi, mi si poso' sulla spalla e mi becco' in viso, poi prese la sua direzione migratoria dispiegando delle ali enormi! Ancora quando penso a questa storia mi commuovo!

    RispondiElimina
  13. molto carino. Non avevo alcuna idea, di come potesse essere uno storno! Finora, purtroppo, ero rimasto alle rettifiche contabili di fine anno. ciao ciao

    RispondiElimina
  14. sei una persona molto sensibile...è come se avessi salvato un umano, è la stessa cosa...sii felice..

    RispondiElimina
  15. Grazie della segnalazione, Fiore! Molto dolce questo post ^__^ Scusa se sono un po' assente ma è un periodo un po' così...

    Il nuovo template è molto bello ed estivo. Anche parecchio sensuale, direi ^__* Un abbraccio! Ah, spero che ti sia arrivata la newsletter di ieri. Ciao, a presto!!!


    Grazia, *Silagà Designs*

    RispondiElimina
  16. utente anonimo1 luglio 2009 14:15

    man73.

    e' tenerissimo!!!non poteva finire in mani migliori delle tue fiore!!!

    magari fossero tutti come te!!

    si stata davvero brava!!

    RispondiElimina
  17. udìuuuu che piccino!!!

    io ho una certa esperienza di uccellini caduto dal nido: un passerotto, Cirillo, un merlo, Amanda, e Melissa, una piccola gazza, che però dopo alcuni giorni ho affidato alla LIPU perché fosse ben seguita. gli altri invece li ho cresciuti io.

    chissà Ron....hi hi!

    brava Fiore, sei una bella persona :)

    un baciozzolo!

    RispondiElimina
  18. Che dolce...mi fa tanta tenerezza. Hai fatto bene a lasciarlo in mani esperte, soprattutto perchè con in giro i tuoi pelosi non si sa mai!

    Sei molto sensibile :-)))

    Bella anche la nuova veste del blog.

    Un bacione caldo da Ferrara...qui si bolle!!!

    RispondiElimina
  19. Se ce la fa diventa un ciccione !

    RispondiElimina
  20. Si può avere informazioni sulla ragazza che è sopra il tavolo?

    Molto intrigante il tuo template.

    Anch'io t'adore... casalinga per caso. Un saluto e dei miao affettuosi al gatto e un bau al cane.

    RispondiElimina
  21. brava fiore.. così mi piaci!!! quell'uccellino ti ringrazierà sempre...

    se vuoi, pubblica tutto anche su okanimali, se non l'hai ancora fatto.. magari anche con le info della specie, giusto per rendere la cosa più completa!! ^_^

    RispondiElimina
  22. Ciao Fiore come stai? E' un po' che non ci sentiamo...ho saltato qualche foto sfida vero? Anche a me e' successo di salvare un uccellino quando ero in ferie, la notte l'ho tenuto in camera e la mattina sono andata a metterlo sull'albero dove poi e' passata la mamma...

    Ti lascio un caro saluto e buona serata...ciaoooooo

    RispondiElimina
  23. ma carino!

    tempo fa io avevo ''salvato'' un passerotto (?) aveva battuto la testa...

    bravissima :) spero avra' una bella vitaS :)

    RispondiElimina
  24. wow hai fatto benissimo, ma quanto è carino, ma è tipo una rondinella? o forse gli assomiglia, ma noto che ha il becco giallo, allora non è sicuramente una rondinella. Ciao piccola...

    RispondiElimina
  25. E' bellissimo! Ieri ho visto in montagna delle piccole rane, purtroppo non avevo la macchina fotografica, altrimenti di mandavo una foto!


    un bacio


    Rue

    RispondiElimina
  26. Fortunatamente ha trovato una amante degli animali! Ottimo karma!


    ciao


    :o)

    RispondiElimina
  27. ...io sapevo che di solito non si devono toccare gli uccellini caduti dal nido perché quando la mamma sente l'odore umano non riconosce più il figlio e lo abbandona. Però per salvarlo da qualche gatto forse vale la pena di rischiare ...


    Da noi è successo l'anno scorso che un uccellino che probabilmente stava facendo lezioni di volo è caduto nel terrazzino della camera di mia figlia che sarà grande appena un metro quadro. Risultato: non riusciva più ad uscirne, forse perché vedendosi circondato dalle pareti del terrazzino in uno spazio così limitato non era più in grado di prendere la rincorsa e spiccare il volo ... noi non lo abbiamo toccato, tanto era al sicuro dai gatti, e sentivamo che i suoi genitori e forse anche altri parenti erano lì nei dintorni e rispondevano ai suoi richiami. Gli lasciavamo briciole e acqua in un piattino, ma capivamo che era ancora abituato ad essere imboccato e non era capace di prendere da solo le briciole sul pavimento del terrazzino. Ma lasciandolo solo e osservandolo da lontano, ci siamo accorti che mamma e papà ogni tanto scendevano nel terrazzino e ci pensavano loro ad imboccarlo. Così è rimasto lì per un paio di giorni. Un giorno siamo partiti alla mattina per fare una gita a Venezia. Quando siamo tornati alla sera, il piccolino non c'era più: evidentemente i genitori erano riusciti ad insegnargli a prendere il volo. Sarà riuscito a saltare abbastanza in alto da arrivare sul bordo della terrazza e poi da lì ha spiccato il volo ... :)


    E' stata una piccola disavventura per l'uccellino, comunque finita bene, ma molto educativa per Silvia e anche per noi grandi. Faceva tenerezza vedere l'impegno con cui i genitori dell'uccellino l'hanno nutrito, senza abbandonarlo. Purtroppo, non tutti i genitori umani sono così ... :(

    RispondiElimina
  28. Ho seguito un link di Eligraphix e mi ritrovo qui.

    Io a casa ho una quaglia e la sto curando da quasi 10 giorni, è un'esperienza bellissima!

    Brava, hai fatto un bel gesto!

    RispondiElimina
  29. A quanto vedo sei amante della natura in tutte le sue sfaccettature come me...Un'amica in più...

    Con affetto

    Ros

    RispondiElimina
  30. Brava Fiore. Si parte dai più indifesi. Un abbraccio

    RispondiElimina
  31. Bravissima fiore, chi ama la natura ama il mondo.

    Ma sei tu all'inizio del tuo nuovo blog.......

    Con affetto

    RispondiElimina
  32. Che tenereza lo stornellino e che animo nobile il tuo!!!

    Grazie per aver accettato il mio invito, Fiore!

    RispondiElimina

  33. Che persona gentile e premurosa sei :-) sono contenta che i Saltimbocca siano piaciuti, io li ho assaggiati per la prima volta a Roma durante un weekend con le amiche e poi visto che ho apprezzato ;-) sono andata a scovarmi la ricetta, quando ho la salvia li faccio sempre volentieri. Hai fatto altri esperimenti nel frattempo? A presto, Fiore :-)

    RispondiElimina

♥ BENVENUTI NEL MIO BLOG ♥
Un semplice saluto sarà sempre gradito !
Risponderò a tutti tramite mail (tempo permettendo) a meno che voi siate "no reply blogger"
Per restare aggiornati sui miei nuovi post iscriviti anche tu per email nel gadget in alto/colonna!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...