lunedì 15 giugno 2015

Visita a ...

Ieri sono andata ad ammirare l'infiorata nell'Abbazia cistercense di Chiaravalle della Colomba (PC) fondata da San Bernardo nel 1136. Ogni anno l'infiorata ha un tema diverso: quest'anno è "La vita consacrata".
Adiacente c'era anche un simpatico mercatino di prodotti tipici e di artigianato: ho fatto qualche foto  (cliccate sul 'collage' sottostante per ingrandirlo).

 La denominazione “della Colomba” è da attribuire ad una leggenda che narra come il perimetro del monastero sia stato indicato ai monaci da una colomba bianca con delle pagliuzze, ma forse più semplicemente è riferito al mistero dell’Annunciazione armonizzandosi così con la spiritualità mariana cistercense. 
La chiesa è dedicata a Santa Maria Assunta. Uno dei motivi per cui l'Abbazia è famosa in tutta Italia (e non solo..) è la celebre "Infiorata del Corpus Domini", periodo maggio-giugno, quando viene allestito un meraviglioso tappeto fiorito lungo la navata centrale della basilica. E' probabilmente quello il periodo migliore in cui visitare questo stupendo luogo di culto che unisce lo splendore architettonico dello stile Romanico-Gotico allo stile di vita spirituale e laborioso dei monaci che lo popolano.
Il suo chiostro integro in tutti i lati è uno dei meglio conservati tra le abbazie cistercensi, la chiesa dalle semplici linee in cotto favorisce il silenzio e la preghiera.

(Notizie tratte dal sito http://www.chiaravalledellacolomba.it/index.php ove troverete anche molte altre informazioni)


21 commenti :

  1. Molto interessante !.E' uno dei luoghi che piacciono a me ! Se c'è anche il mercatino, meglio ancora !! Ciao Fiore !!!!!

    RispondiElimina
  2. Io non me ne intendo ma è tutto fatto dei fiori?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no la parte rotonda centrale dove sono i volti sono disegnati con gessetti, tutto il resto sono petali , foglie, etc

      Elimina
  3. Sicuramente una bellissima esperienza che hai voluto condividere... grazie di cuore, Fiore...
    Un abbraccio
    Ros

    RispondiElimina
  4. Bellissima infiorata e bella la leggenda che poi in fondo c'è sempre una verità. Posto bellissimo. Adoro le abbazie e questi luoghi di silenziosa spiritualità. Bacioni ^_^

    RispondiElimina
  5. Che bella gita!! L'infiorata è una forma d'arte molto particolare..., carinissima la Kim vicino al banchetto!! Molto diversa la struttura in mattoni rossi dell'Abbazia, rispetto alle Chiese che siamo abituati a vedere qui... suggestiva!! Grazie!! Buona serata!!
    Carmela e Davide

    RispondiElimina
  6. bella gita ed un'esperienza che ti resterà nel cuore.......

    RispondiElimina
  7. Ciao Fiore, che meraviglia l'infiorata. Penso che sia stato emozionante visitare un posto così sacro. Un bacione mia cara
    a presto
    Sara

    RispondiElimina
  8. wow che spettacolo...meraviglia!!! che bei posti che visiti :)
    un abbraccione

    RispondiElimina
  9. Ogni anno mi riprometto di recarmi ad ammirare questo evento e poi succede sempre qualcosa!
    Grazie per le bellissime foto e la descrizione!

    RispondiElimina
  10. Ciao Fiore, che bella gita hai fatto!
    Un abbraccio
    Monique

    RispondiElimina
  11. Bei posti e belle usanze. Grazie per il racconto. Buona settimana. Tina

    RispondiElimina
  12. Ora sono al cell. e ho ritrovato il mio nome per commentare!! Ma qualche spiritello si diverte a giocare con me?Dopo vado al PC e vedo se ci sono anche lì! Buona giornata!

    RispondiElimina
  13. Ciao Fiore ..... bel post mi piacciono molto tutte le infiorate ....
    Questa mi sembra particolare ! Hai fatto bene ad andare a dare una occhiata.
    Davvero una bella gita. Io nei giorni scorsi sono andata a Verona a trovare mia sorella ..... c'era un tempo bellissimo e mi sono sentita molto turista :-)
    Un saluto e buona settimana appena iniziata

    RispondiElimina
  14. Ciao Fiore,
    è un luogo meraviglioso, di intensa spiritualità e questa forma di tradizione e devozione aristica lo dimostra in modo affascinante.
    Anche qui, sulle colline della Lucchesia, per la solennità del Corpus Domini preparano le infiorate con soggetti sacri a tema, qui la chiamano "il partero".
    Sono usanze antiche e molto sentite .
    Saluti cari e coccolosità a quei due:)))
    Marilena

    RispondiElimina
  15. Che meraviglia! Sicuramente una bella gita!
    Un caro saluto
    Elisa

    RispondiElimina
  16. Mi fa molto piacere leggere i vs commenti e scoprire così anche usanze delle vs zone riguardo l infiorata....
    Preciso che non è stata una gita molto lontana, poichè questo magnifico luogo si trova nella mia provincia (raggiungo in circa mezz'ora di auto). E' anche un posto di passaggio per i pellegrini della via Francigena che mi trovo a incrociare sulla Via Emilia, coi loro zaini e bastone.

    RispondiElimina
  17. Che meraviglia io non ne ho mai vista una di queste infiorite non mi ricordo il paese e neanche il periodo ma so che c'è un paese intero che fa queste meraviglie nelle vie della città..
    Bellissima però questa infiorita grazie per le foto ...

    RispondiElimina
  18. che bello, mi hai dato l'idea di tranquillità e pace...... un posto meraviglioso

    RispondiElimina
  19. Ciao Fiore, sei sempre in gita qua e là, è bellissimo questo posto!Dà proprio l'idea di pace. Ti mando un bacione a te e ai tuoi pelosi!

    RispondiElimina

♥ BENVENUTI NEL MIO BLOG ♥
Un semplice saluto, un commento, sarà sempre gradito !

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...