martedì 30 gennaio 2007

Il Paradiso

Image Hosted by ImageShack.us


Un uomo camminava per una strada con il suo cane. Si godeva il paesaggio, quando ad un tratto si rese conto di essere morto.
Si ricordò quando stava morendo e che il cane che gli camminava al fianco  era morto da anni. Si chiese dove li portava quella strada.
Dopo un poco giunsero a un alto muro bianco che costeggiava la strada e che sembrava di marmo. In cima a una collina s'interrompeva in un alto arco  che brillava alla luce del sole.
Quando vi fu davanti, vide che l'arco era chiuso da un cancello che sembrava di madreperla e che la strada che portava al cancello sembrava di oro puro.
Con il cane s'incammino verso il cancello, dove a un lato c'era un uomo seduto a una scrivania.
Arrivato davanti a lui, gli chiese: - Scusi, dove siamo?
- Questo è Il Paradiso, signore, - rispose l'uomo.
- Uao! E non si potrebbe avere un po' d'acqua?
- Certo, signore. Entri pure, dentro ho dell'acqua ghiacciata.
L'uomo fece un gesto e il cancello si aprì
- Non può entrare anche il mio amico? - disse il viaggiatore indicando il suo cane.
- Mi spiace, signore, ma gli animali non li accettiamo.
L'uomo pensò un'istante, poi fece dietro front e tornò in strada con il suo cane.
Dopo un'altra lunga camminata, giunse in cima a un'altra collina in una strada sporca che portava all'ingresso di una fattoria, un cancello che sembrava non essere mai stato chiuso. Non c'erano recinzioni di sorta.
Avvicinandosi all'ingresso, vide un uomo che leggeva un libro seduto contro un albero.
- Mi scusi, - chiese. - Non avrebbe un po' d'acqua?
- Sì certo. Laggiù c'è una pompa, entri pure.
- E il mio amico qui? - disse lui, indicando il cane.
- Vicino alla pompa dovrebbe esserci una ciotola.
Attraversarono l'ingresso ed effettivamente poco più in là; c'era un'antiquata pompa a mano, con a fianco una ciotola.
Il viaggiatore riempì la ciotola e diede una lunga sorsata, poi la offrì al cane. Continuarono così finchè non furono sazi, poi tornarono dall'uomo seduto all'albero.
- Come si chiama questo posto? - chiese il viaggiatore.
- Questo è il Paradiso.
- Be', non è chiaro. Laggiù in fondo alla strada uno mi ha detto che era quello, il Paradiso.
- Ah, vuol dire quel posto con la strada d'oro e la cancellata di madreperla? No, quello è l'Inferno!
- E non vi secca che usino il vostro nome?
- No, ci fa comodo che selezionino quelli che per convenienza lasciano perdere i loro migliori amici.


Questo bellissimo e significativo racconto che ho 'preso'  dal blog di Rocco54 ( http://rocco54.splinder.com/ ) e foto dal blog di Mario (http://maidiremai21.splinder.com/ )- ringrazio entrambi - mi ha molto colpito per la morale che racchiude in sè: mai abbandonare gli amici, nè per convenienza, nè per comodo, nè al momento del bisogno...siano essi umani o animali !


Approfitto oggi allora  per suggerire a tutti coloro che amano gli animali, di seguire il blog  okanimali (blog di Aleti al quale collaboro), ove oltre agli appelli di  tanti 4zampe abbandonati da adottare,  troverete tante notizie e aggiornamenti utili sugli animali, petizioni a cui aderire e nel quale potete anche far mettere le foto dei vostri amici 'pelosi' (ma anche pesci, cavalli, tartarughe etc etc). 


  (clicca sul bannerino ed entra nel blog!)

28 commenti :

  1. Fiore... è stupendo questo racconto. L'avevo già letto, ma poi mi sa che mi ero dimenticata di postarlo in ok.. Lo copi anche di là?

    Poi farò la categoria per gli aforismi (si può considerare un aforisma questo??boh..) ... ;)

    RispondiElimina
  2. Ciao cara, mi sto concedendo una pausa sorseggiando una tisana di erbe, prima di tornare a motozappare la vigna (ho quasi concluso!!). Ho letto questo breve racconto e mi ha fatto riflettere molto. Non bisogna mai abbandonare i propri amici, esseri umani o animali che siano. E' come se perdessimo un pò della nostra vita...


    Bacio

    RispondiElimina
  3. Ho letto del tuo amico che si sta riprendendo... fagli gli auguri da parte mia... vedrai che col trapianto tutto si sistemerà...

    RispondiElimina
  4. ok ...Aleti lo posto anche in okanimali, in effetti ero tentata di metterlo anche là...:-)


    Shirmal è sempre un piacere leggerti, anche nei commenti trasmetti positività e serenità... :-)

    RispondiElimina
  5. che dire....hai detto tutto tu!....:-))...bellissima storia....insegna molto...dolce serata da mario..:-)

    RispondiElimina
  6. questo splendido racconto dice tutto!!non aggiungo altro se non che e' a dir poco meraviglioso!!

    RispondiElimina
  7. bello lo scritto.

    davvero molto.

    ^_^

    Un sorriso

    dolce serata

    Chiara

    RispondiElimina
  8. Molto bello e significativo questo racconto. Non abbandonare mai gli amici, animali o uomini che siano. Per gli animali, purtroppo, è una triste prassi, soprattutto in estate senza rendersi conto che un animale non è un giocattolo; anzi ci si affeziona anche ai giocattoli!!!

    Per quanto riguarda gli uomini, il vero amico non dovrebbe mai abbandonare l'altro se è vera amicizia. Ma quanti amici si defilano nei momenti di difficoltà?? In quel caso, penso, che non si trattasse di amicizia ma di semplice conoscenza camuffata da amicizia. L'amicizia, quella vera, è tutt'altro.

    Ciao

    ti dispiace se ti linko??

    dora


    RispondiElimina
  9. Ciao, un commento veloce per dirti che ho postato il template per fotogallery che desideravi. Con sfondo nero. Un bacio grande e scusa l'eventuale spam :-)

    RispondiElimina
  10. Bellissimo questo racconto... I miei "pelosi" sono pura razza mista ;-) lui, il micione, è un incrocio tra un persiano e una gatta europea; mentre la cagnolina è un incrocio fra una pechinese e uno shitsu.

    RispondiElimina
  11. ...molto bella questa storia e ci può insegnare molto...

    grazie Fiore un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
  12. sei grandeeeeeeeee.... la tua musica è a palla in ufficio :-)

    RispondiElimina
  13. Bellissimo. Istruttivo. Ma quando lo capiremo davvero fino in fondo che amore e amicizia sono le uniche vere ricchezze che abbiamo su questo piccolo punto sperduto nell'univarso?

    Un sorriso addolcito

    Mister X & Nin@ di Comicomix

    RispondiElimina
  14. a dir poco Meraviglioso, chi fà del male al proprio cane lo fà sicuramente anche al prossimo e quindi si merita solo che l'inferno... ;)

    un bacio lovelelex

    RispondiElimina
  15. Hai visto Romeo, il cagnolone del mio ragazzo!** si, è bellissimo!io lo amo!poi, come te, amo tuuti gli animali in generale!^^ bello il tuo blog..passa ancora a trovarmi!!!

    un bacio

    RispondiElimina
  16. bello il racconto =D

    ciao Fiore, ti lascio un saluto e il link del mio nuovo blog con commenti ;) http://percezioni.splinder.com/

    RispondiElimina
  17. Carissima il tuo blog è bellissimo e affollato di tanta bella gente.

    Il racconto ha trovato una collocazione giusta e vuol essere anche un inno all'amicizia. Sul mio blog che non curo tanto per mancanza di tempo era un pò nascosto.

    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  18. lasciare gli amici per godere da soli è una cosa indegna (tra gli amici includo anche gli animali, perchè quelli sono ancora più fedeli)


    bellissimo racconto

    RispondiElimina
  19. Bellissima storia! Così imparano quelli che abbandonano gli amici a 4zampe :-//


    Cicciabella, hai letto la storiella del pretino alla prima messa che mette la tequila nel vino? Sei sicura di non avergli fatto compagnia?

    Ci vedi doppio...;-)))))))))))))))))))





    Ma vaaaaaaaaaaaaaaa.....è così il filmato!!! Tranquilla, ci vedi bene ;-)))

    Bacino

    RispondiElimina
  20. Ciao Cara, tutto bene?


    Ti ricordo che l'amica di blog, Lory (loredanadicicco.splinder.com) la puoi vedere ogni mattina su RETE4 nel programma "casaMEDIASHOPPING. Passa parola!!

    RispondiElimina
  21. niente da aggiungere. molto bello.

    un bacio

    Divi

    RispondiElimina
  22. cari amici vedo che avete colto il significato già di per sè così evidente ma mi fa piacere che tanti amano gli animali e li considerano veri amici: in effetti coi miei pelosi qui vicino non sono mai sola e a loro devo tanto per l'amore incondizionato che mi donano ogni giorno. Sono poi vicina a tutti i miei amici, per la verità non tanti (pochi ma buoni come si dice)...se non fisicamente con una telefonata, un sms, un'email o sono contenta anche per i tanti amici di blog che ora ho e per quelli che verrranno: UN BACIONE A TUTTI VOI!

    RispondiElimina
  23. questo racconto ci dice anche che ognuno di noi avrà il paradiso che si merita...ciao fiore...un bacio

    RispondiElimina
  24. mai abbandonare gli amici per convenienza.....

    già....

    è una morale che andrebbe tatuata su molti...credo...:)))

    splendida storia...

    mauri

    RispondiElimina

♥ BENVENUTI NEL MIO BLOG ♥
Un semplice saluto, un commento, sarà sempre gradito !

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...